Sei in:

Scelta del medico


 


Assegnazione di un medico di famiglia o del pediatra


Ci sono due metodi per poter scegliere il medico:
  • metodo tradizionale: Basta andare alla propria ASL di appartenenza, portare il proprio libretto sanitario e comunicare il nome del medico che si vuole scegliere insieme, se possibile, al suo codice regionale e all'indirizzo dello studio medico. Il medico può essere scelto tra quelli presenti negli elenchi esposti alla ASL oppure può essere un medico di base di proprio piacimento purché si trovi nello stesso comune (attenzione, non è necessario che si trovi nella stessa ASL di residenza dell'interessato) ed abbia posti disponibili.
  • scelta on line: per i residenti nella Regione Lazio si può consultare il sito della Regione Lazio nel settore della Sanità (http://www.regione.lazio.it/sanita/home.shtml) e, previa iscrizione ai servizi on line, si può richiedere il medico dopo aver consultato l'archivio dei medici disponibili, è senz'altro più comodo e non ci sono lunghe file da fare

Il medico non ha più posto disponibile

Se si vuole far iscrivere un familiare del proprio nucleo con il medico di famiglia, si può fare anche se questi ha raggiunto il tetto massimo dei pazienti, basta andare alla ASL con il proprio libretto sanitario attestante l'assegnazione del medico e far presente che si vuole far iscrivere il familiare comunque: gli verrà assegnato d'ufficio.

Trasferimenti in altre località

Si può mantenere il medico di famiglia purché non ci si sposti al di fuori del comune: in quel caso l'interessato perderà d'ufficio il medico e dovrà iscriversi ad un altro che si trovi all'interno del nuovo comune. E' da notare che se non ci si iscrive si perde comunque il vecchio medico e ci si trova senza quello nuovo.

Medico temporaneo

Se ci si trasferisce temporaneamente fuori dalla propria residenza si può richiedere un medico temporaneo per la durata di un anno, assegnazione da rinnovare di volta in volta.

Età minima degli iscritti

Il medico di famiglia può prendere in carico i bambini a partire dai sei anni di età. Prima di allora devono essere iscritti ad un pediatra della ASL